Come scegliere la doccia migliore per il bagno

di Valentina Cervelli Commenta

Come scegliere la doccia migliore per il bagno? Ovviamente partendo da due caratteristiche importantissime: lo spazio a disposizione ed il proprio gusto personale, che dovranno fondersi in maniera corretta con lo stile scelto per questa stanza.

Sempre di più negli ultimi anni il bagno ha smesso di essere una semplice stanza di servizio ed è divenuto in qualche modo una delle stanze chiave di qualsiasi abitazione. Anch’esso può e deve essere glamour se così vogliono i suoi utilizzatori e la doccia, quando presente, deve assolvere sia alle sue normali funzioni che ad un senso estetico caratterizzato da gradevolezza e bell’aspetto.

La prima cosa da fare nella sua scelta è concentrarsi sul piatto doccia: ve ne sono attualmente in commercio di ogni forma e materiale. La ceramica ha fatto spazio anche a speciali resine, dando il via libera a tutta una serie di soluzioni, anche in forma e grandezza che prima difficilmente erano contemplate. Una volta scelta la tipologia di piatto che si vuole avere in base alla sua collocazione si può scegliere il tipo di cabina doccia che si vuole. Generalmente quelle multifunzione sembrano essere le più apprezzate: esse possono essere asimmetriche, attrezzate o con box.  E quali porte scegliere? La maggior parte delle persone punta su quelle a soffietto o con porte battenti, ma anche in questo caso la scelta è vastissima e legata al gusto che si ha.

E nel caso si abbiano esigenze speciali legate alla propria condizione di salute si può anche puntare su una cabina doccia con seduta che renda agevole il suo utilizzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>