Bricolage: come realizzare una libreria fai-da-te

di Gianni Puglisi 5

Sabato pomeriggio ho fatto un giro tra i negozi di mobili alla ricerca di una libreria. I risultati della sono stati piuttosto deludenti: i prezzi per qualcosa di semplice ma consistente erano piuttosto alti. Così ho pensato di rispolverare un vecchio hobby: complici il bel tempo e il giardinetto dell’abitazione di un’amica, tornerò a dedicarmi al bricolage e la libreria la costruirò con le mie mani.

I vantaggi sono più d’uno: posso scegliere il tipo di legno che preferisco e di conseguenza il colore (mi orienterò su dei pannelli di legno di pino – diffuso ed economico ma molto gradevole – su cui posso anche passare una mano di vernice trasparente), posso scegliere le dimensioni in modo da adattarla perfettamente allo spazio che le ho riservato nello studio e poi, cosa da non sottovalutare, avrò la soddisfazione di poter dire “questa l’ho costruita io!”. Tanto più che uno scaffale è uno dei mobili più semplici da realizzare.

Ho ripescato un vecchio manuale di bricolage e ho verificato cosa occorre per una libreria “fai-da-te” dopo aver stabilito le dimensioni della struttura che, nel mio caso, saranno di 240 cm di altezza, 200 cm di larghezza, 35 cm di profondità con mensole posizionate ad una distanza di 40 cm l’una dall’altra in modo da poter ospitare sia libri che cataloghi.

1)      Gli attrezzi – per fortuna non molti – che serviranno per l’assemblaggio sono  un metro, una matita, una squadra, una livella, due angolari di metallo, delle viti autofilettanti da 5cm, dei chiodini da 2,5 cm, un martello e un trapano avvitatore.

2)      Il materiale necessario  consiste in  2 montant di 35 x 240 cm; 5 mensole di 35 x 194 cm(vale a dire 200 cm meno la somma dello spessore dei due montanti); 1 mensola di chiusura superiore di 35 x 200 cm; 10 listelli con sezione di 3 x3 cm lunghi 34 cm; un pannello di compensato di pino di 200 x 240 cm da utilizzare come fondo. Potete procurarvi tutto facilmente nella falegnameria di un centro commerciale (oramai in tutti ci sono dei negozi dedicati al bricolage) dove potrete scegliere voi stessi il materiale e subito dopo farlo tagliare.

Ed ecco come procedere:

1- Poggiate a terra un montante per volta e individuate la posizione esatta dei listelli (5 per montante) servendovi del metro per misurare le distanze, della squadra per tracciare le linee guida e della livella per controllare che siano perpendicolari rispetto al profilo del montante. Poi fissateli utilizzando le viti autofilettanti per legno da 5 cm e l’avvitatore.

2- Con l’aiuto di un’altra persona, sollevate i 2 montanti e,  distanziandoli alla base con una mensola poggiata sul pavimento, collegateli con il pannello di copertura, che fisserete servendovi a di viti autofilettanti e dell’avvitatore.

3Fissate il pannello di compensato sul fondo della libreria utilizzando chiodini e martello.

4- A questo punto potete fissare le mensole ai listelli di appoggio, avvitando le viti autofilettanti dal basso verso l’alto, in modo che non siano visibili sulla superficie della mensola.

5- Ancorate la libreria alla parete servendovi dei  2 angolari da ancorare alla  mensola di copertura.

A questo punto non resta che divertirsi a sistemare i libri!

Photo Credit: Tuttolegno di Badano

Commenti (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>