Arredamento in cucina, attenzione agli errori

di Valentina Cervelli Commenta

Arredare la cucina deve essere fatto con attenzione, seguendo il proprio stile ma avendo cura di non cadere in errori che possono in qualche modo compromettere l’effetto estetico totale e talvolta anche la logistica di questa importante stanza.

La prima cosa alla quale fare attenzione è l’illuminazione insieme ai colori scelti sia per mobili che per pareti. Bisogna infatti partire da presupposto che il colpo d’occhio è basilare per rendere una camera accogliente e vivibile: ecco quindi che soprattutto se la stessa è piccola il bianco o le tonalità neutre sono d’obbligo. Nero e marrone sono da eliminare dalle possibilità per ciò che riguarda la colorazione, in generale, per non “chiudere” idealmente gli spazi. E’ importante puntare su colori e tonalità che illuminano, favorendo al contempo l’installazione di forti luci sugli spazi di lavoro.

Un errore che non bisogna fare è quello poi di evitare materiali che possano rovinarsi facilmente ed in tal senso contaminare i cibi. Basta pensare alle attività che si fanno ogni giorno al suo interno come lavare i piatti, cucinare con olio, produrre vapore: materiali delicati rischiano di rovinarsi in caso si abbia bisogno di pulire con una certa veemenza. In particolare bisogna fare attenzione alla dispensa ed al piano di lavoro.  Essi devono essere non solo di un materiale che sia facile da pulire senza rischiare di rovinarlo (il marmo è quasi sempre il top delle scelte per quest’ultimo, N.d.R) ma devono essere inseriti all’interno della cucina calcolando bene gli spazi, al fine di non affollare l’ambiente inutilmente.

Photo Credit | Stosa Cucine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>