Nasce Gucci decor per l’arredamento della casa

di Valentina Cervelli Commenta

Cosa può creare un marchio così importante come quello di Gucci se dalla moda passa ad occuparsi di decorazioni e di arredamento? Senza dubbio grandi cose e questo si era già capito dalle ultime campagne che Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci, aveva lanciato in questi ultimi tempi.

Non è una novità che l’esperto avesse mostrato l’intenzione di spaziare in modo più ampio al di fuori del campo della moda: la voglia di rivoluzionare l’estetica nei suoi ultimi lavori è stata palese ed inconfutabile. E’ per questo motivo che il marchio si è lanciato all’interno del settore della casa e della sua decorazione, dando vita degli oggetti di stile capaci di impegnare lo spazio in modo elegante e definitivo. Gucci decor è una linea che punta ad arredare la casa in pieno stile Gucci, ricco, sfarzoso, ma soprattutto elegante con il gusto eclettico che ha sempre caratterizzato questa firma.

La cosa interessante è che Gucci non vuole dettare uno specifico stile di decorazione, ma dare degli elementi alla persona che diano la possibilità di personalizzare all’estremo il proprio spazio. E questo è ottenuto attraverso cuscini, vasi, piccoli tavoli, poltrone da toeletta, sedie e carte da parati appositamente creati. E cosa dire delle porcellane di Richard Ginori che fanno parte di questa bellissima collezione? Davvero Gucci ha dato vita ad una linea che contiene tantissime cose da esplorare una per una: addirittura una palette olfattiva composta da 4 profumazioni differenti che passano dalla rosa alla betulla, al pomodoro ed alle arance. Insomma ogni cosa è pensata per dare all’ambiente che si vuole decorare con gli oggetti del marchio Gucci decor un’impronta totalmente unica nel suo genere. La linea verrà lanciata definitivamente a partire da settembre presso gli store del gruppo ed i suoi negozi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>