Estate in arrivo: scegli il tuo fresco su misura

di Gianni Puglisi 3

Cerco l’estate tutto l’anno e all’improvviso eccola qua. Questo non è soltanto l’incipit di una delle canzoni italiane più famose ma è anche una verità con cui ci stiamo confrontando negli ultimi giorni. E con l’estate arriveranno il mare, le vacanze, tanta movida e soprattutto il caldo. E se non volete che le notti in bianco siano solo quelle passate in casa a morire di caldo cercate di attrezzarvi a combatterlo, perchè l’idea di soffiarsi col ventaglio fa molto vintage ma non è il massimo della comodità. Quindi invece di soffrire l’afa soffocante, cerchiamo insieme il sistema rinfrescante ideale per la vostra casa.

Il metodo più comune di rinfrescare casa è installare un condizionatore fisso con compressore esterno e uno o più split da montare sulle pareti delle stanze da rinfrescare. La scelta migliore è quella del modello di condizionatore con l’inverter e la pompa di calore. Per quanto riguarda l’estetica, le linee sono ormai sobrie, i profili ultrapiatti e il climatizzatore si avvicina sempre più al complemento d’arredo. Tra i produttori di climatizzatori fissi vi segnalo anche Mitsubishi e Toshiba.

Una soluzione più semplice, specie perchè non richiede opere murarie per l’installazione, è il climatizzatore portatile che può essere trasportato da una stanza all’altra della casa. Un esempio per tutti è il climatizzatore portatile Pinguino De Longhi con tecnologia “Acqua -Aria”, che grazie alla sua tecnologia è molto efficente e permette di ridurre di molto i consumi.

Un sistema molto efficace sono i pannelli radianti. Si tratta di una sistema di riscaldamento/raffreddamento che utilizza il calore proveniente da tubazioni collocate dietro le superfici dell’ambiente da riscaldare o raffreddare, ad esempio il pavimento o le pareti. Questa soluzione è ottima se avete intenzione di ristrutturare casa perchè chiaramente richiede di posizionare le serpentine di tubi nel sottofondo del pavimento in cui circola acqua. L’acqua in circolazione ha una temperatura di 30-40 gradi e permette di riscaldare l’ambiente in maniera efficace. Con qualche modifica nell’impianto si può fare scorrere acqua fredda (circa 10 gradi) per avere un sistema di raffreddamento uniforme.

Infine non dimenticate la possibilità di utilizzare dei piccoli accorgimenti anti-caldo, come proteggere le pareti esposte della casa con delle tende, tapparelle o veneziane per evitare il surriscaldamento delle stanze. Inoltre un comune ventilatore e un deumidificatore possono essere un rimedio d’emergenza quando non c’è altro metodo per combattere il caldo soffocante.

Photo Credit| Gersak

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>