Board di Snaidero, la cucina sospesa a scomparsa

di Gianni Puglisi Commenta

Reinventa gli spazi, la cucina Board, l’ultimo progetto dell’azienda Snaidero sviluppato in collaborazione con l’architetto Pietro Arosio. Il progetto nasce da una profonda riflessione dell’azienda, imposta dai radicali cambiamenti nei bisogni di abitare che hanno indotto ad un orientamento della propria ricerca progettuale verso soluzioni più accessibili nel senso di più facili da progettare, personalizzare, da comprare e da vivere. Board vuole essere nello specifico una risposta industriale ad un’evoluzione dell’edilizia abitativa contemporanea, sempre più orientata a proporre e costruire ambienti piccoli, spazi condivisi, liberi nella configurazione di interni, che diventano luminosi e aperti, privi di vincoli funzionali e tesi verso nuove qualità ambientali. Una risposta, quella di Snaidero, che ancora una volta parla il linguaggio di un design concreto, “smart”, eccellente nelle soluzioni estetiche e funzionali, ma al contempo calato sulle esigenze di spazi ridotti che richiedono soluzioni industriali flessibili, personalizzabili e in grado di accompagnare la persona lungo tutto il percorso della sua vita. La filosofia progettuale di Board potrebbe sintetizzarsi con “Smart kitchen, Smart home”: una riflessione globale con cui Snaidero si è preposta di migliorare la qualità dell’abitare domestico di oggi attraverso un prodotto bello e funzionale, ma anche di concepirlo con una componibilità tale da essere versatile ai cambiamenti di spazio e d’uso, come mutevole è la vita dei giovani d’oggi. Un concept progettuale nuovo, quindi, che parte dal presupposto che oggi chi sceglie per la propria casa un oggetto bello, dal design unico, vuole che questo lo accompagni anche nelle scelte di abitare successive al primo acquisto. Il punto di partenza del progetto è stato la volontà di ripensare l’area operativa della cucina, in modo tale da esaltarne al massimo le caratteristiche di funzionalità e comfort, ma al contempo alleggerendola dal punto di vista estetico e strutturale, attraverso un disegno sobrio, ma dinamico, in armonia con l’ambiente circostante.

Foto Credit: Snaidero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>