Stile Boho chic: mixare con sapienza

di Valentina Cervelli Commenta

Lo stile boho chic è senza dubbio uno dei più curiosi che abbiano preso piede nel mondo dell’arredamento. Perchè? E’ molto semplice: non è solo un mix di diversi stili ma tende a unire quello che è il classico stile hippie ad alcuni contrasti davvero interessanti.

Il punto di questo approccio all’arredamento è quello di unire all’interno di un solo ambiente diversi elementi che richiamino l’etnico e l’orientale, il classico ed il moderno senza rinunciare all’eleganza. Non è impossibile: basta saper giocare con gli elementi: in fin dei conti boho è una contrazione di bohemien ed il combinare tutti questi elementi in contrasto ma caratterizzati da colori accesi è proprio quello che si ricerca di creare.

Se non si sa da cosa partire per arredare in stile boho chic la prima cosa da fare è concentrarsi sui materiali: cemento e legno sono ciò che più si accoppia in modo corretto ed altrettanto importante è la scelta della tintura delle pareti. Non importa che si utilizzi della vernice o si punti a della carta da parati: la colorazione deve puntare al relax ed a favorire la calma interiore delle persone che ci vivono. Il “neutro” per ciò che riguarda l’ambiente generale deve essere il punto di arrivo, senza rinunciare però ad una personalizzazione estrema dei complementi, i quali possono provenire da qualsiasi epoca e stile a patto che siano in contrasto tra loro.

Non vi sono regole: questa è la prima norma dello stile boho chic. Per il resto, buttarsi su divani grandi comodi e morbidi e pouf, e linee il più possibile sinuose e non angolari in ogni ambiente porterà a raggiungere l’obiettivo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>