Resina per pareti, una scelta importante

di Valentina Cervelli Commenta

Tra le diverse soluzioni applicabili per decorare le pareti vi è la resina: un materiale resistente che consente di ottenere diversi effetti. Vediamo insieme perché il suo uso è consigliato.

La prima cosa da saper è che le superfici in resina si dividono in quelle di tipo spatolato e quelle autolivellanti: per ciò che concerne i muri e la loro posizione sono le prime a dover essere applicate e lavorate da personale in grado di saper maneggiare gli strumenti relativi. Al contrario si dovrebbe lavorare su pannelli orizzontali da applicare poi alle pareti con tutte le problematiche che questo comporterebbe.

Optando per la resina come decorazione della parete è possibile ottenere effetti differenti a seconda della pigmentazione scelta e dell’estro creativo dell’applicatore pur non rinunciando alla solidità che tale materiale è in grado di offrire. Essa viene di solito applicata nei bagni per cambiarne l’aspetto senza eliminare le mattonelle pre-esistenti ma nulla vieta di sfruttare tale tecnica per qualsiasi parte dell’abitazione dove è possibile comunque ottenere un risultato degno di nota.

Perché utilizzare la resina per pareti rispetto ad altro? Essenzialmente per risparmiare tempo e denaro se si vuole affrontare un cambiamento senza eseguire una completa ristrutturazione ma non solo per questo motivo. Spesso si tende a tenersi lontani da materiali inusuali non tenendo da conto che possano rivelarsi più malleabili e personalizzabili del previsto. La resina può aiutare ad ottenere effetti perfetti in pieno stile industrial, minimal e completare un arredamento di design senza incontrare particolari problemi ad un costo irrilevante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>