Mobili contenitori il must have del 2017

di Valentina Cervelli Commenta

Un must di questo anno: il mobile contenitore ha senza dubbio conquistato l’attenzione di tutti tra il Salone del Mobile di Milano e la naturale propensione dei designer di sfruttare la naturale capacità di moduli e scaffalature di contenere materiale quando appositamente disegnati in tal senso.

Sono diversi i brand che hanno concentrato la loro idea di arredamento proprio sulla rivisitazione del mobile contenitore tradizionale rendendolo prima di tutto qualcosa bello da vedere. Non solo quindi la necessità di spazio e di contenere come prima cosa ma anche quella di fare in modo tale che la stanza o l’ambiente scelti possano contare su un oggetto di stile oltrepassando il concetto tradizionale di mobile. E questo è valido per qualsiasi soluzione si stia ricercando, soprattutto se si decide di optare su un arredamento modulare da comporre a seconda delle esigenze. Il punto di questa tipologia di soluzione consta nel dare modo alla persona di poter unire in un unico oggetto tutto ciò di cui necessita.

Giocando, anche se sembra assurdo in alcuni casi con materiali differenti. In particolare, da questo punto di vista, ad attirare decisamente l’attenzione sono le soluzioni di Team7, un’azienda che ha deciso di unire due materiali davvero inusuali insieme: il legno massello naturale con la ceramica.  Ottenendo in questo modo un design pulito, caldo ed attuale. Il tutto è riconducibile ad un gioco di spessori interessante che merita di essere sfruttato ed apprezzato da coloro che cercano un mobile contenitore che non riveli il suo essere in questo modo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>